NEWSLETTER

Carissimi tutti,

anche questo 2021 è volato tra momenti difficili ed altri decisamente più ottimistici.
Così ho pensato di inviare a tutti Voi non il tradizionale messaggio di auguri, ma un segnale di speranza.

Si tratta di alcuni versi scritti verso la metà del 1800, precisamente nel 1869, da una scrittrice irlandese Kathleen O’Meara, che sembrano scritti per noi oggi a distanza di quasi 200 anni.
Ben lontano da me l’idea di parlare di profezia o cose del genere ma il testo è molto bello e l’ho già fatto conoscere ad alcuni di voi. Ora penso sia il momento di portarlo a conoscenza di tutti:

E la gente rimase a casa
e lesse libri e ascoltò
e si riposò e fece esercizi
e fece arte e giocò
e imparò nuovi modi di essere
e si fermò
e ascoltò più in profondità
qualcuno meditava
qualcuno pregava
qualcuno ballava
qualcuno incontrò la propria ombra
e la gente cominciò a pensare in modo differente
e la gente guarì.
E nell’assenza di gente che viveva
in modi ignoranti, pericolosi,
senza senso e senza cuore,
anche la terra cominciò a guarire.
E quando il pericolo finì
e la gente si ritrovò
si addolorarono per i morti
e fecero nuove scelte
e sognarono nuove visioni
e crearono  nuovi modi di vivere
e guarirono completamente la terra
così come erano guariti loro.

Kathleen O’Meara 1869

A ciascuno la sua interpretazione.

Da parte mia, della mia famiglia e di tutto lo staff del Golf Lignano i migliori auguri per il prossimo Natale e per un 2022 di golf a tutto tondo.

Piero Cattaruzzi